Contenuto principale

I RISULTATI DI CANTINA LA-VIS

 LA VIS DA I NUMERI...ANNO IN CRESCITA CON IL CONSOLIDAMENTO DELLE QUOTE DI MERCATO IL GRUPPO LA-VIS SFONDA I 100 MLN DI CONSOLIDATO. 


Presentati giorni fa i risultati di La Vis sca, la realtà cooperativa trentina che in pochi anni ha saputo costruire ed organizzare una tra le più importanti realtà italiane del mondo del vino, presente con i suoi prodotti in oltre 50 Paesi del mondo. L’annata 2007/2008 al 30.06 presenta un fatturato di 53,2 mln. di euro - 40 legati al business del vino (+10% rispetto lo scorso anno) e 13 al comparto mele (+30%) – con una liquidazione ai soci che sfiora i 28 mln. di euro.
Oggi la realtà La Vis lega oltre 1500 soci per una superficie di quasi 1900 ha. (1450 di sole viti) ed imbottiglia 7,5 mln di bottiglie che per il 70% sono destinate ai mercati esteri. 
Nelle scorse settimane l’azienda lavisana ha completato l’acquisto della Cesarini Sforza Spumanti di Ravina, società che deteneva da anni con la F.lli Rinaldi di Bologna. E’ continuato così nel 2008 quel percorso descritto dal Presidente Roberto Giacomoni di “consolidamento dinamico” che era cominciato con l’incorporazione di una grossa realtà melicola (il Consorzio 5 Comuni parte dell’OP La Trentina) e che fa seguito al grande sviluppo tra il 2000 ed appunto il 2007 dell’azienda La Vis che ha investito in attrezzature, personale e attività di ricerca e sviluppo oltre che di promozione oltre 35 mln. di euro. 
Il fatturato consolidato del Gruppo raggiunge così per la prima volta i 100 mln. di euro: 100.5 per la precisione, che naturalmente non tengono conto dell’attività della Cesarini Sforza.
Sempre in termini di Gruppo, sono oltre 30 i mln. di bott movimentati sui diversi mercati attraverso Ethica, la società commerciale e marketing del Gruppo stesso.