Contenuto principale

LE NOVITA' NELLA 39

39ª MOSTRA INTERNAZIONALE DELL'ALIMENTAZIONE
RIMINI FIERA 14 - 17 FEBBRAIO 2009
 

Ritorna l'Etoile Professional Cooking National Cup, Concorso di cucina riservato ai migliori professionisti italiani Nasce il catalogo con i prodotti innovativi del mercato alimentare Centinaia di buyer esteri provenienti da tutto il mondo incontreranno le aziende nel corso di business meeting  
2° GDO Buyers' Day sul tema: il prodotto surgelato

Indagini sull'evoluzione dei consumi alimentari nel settore dei pubblici esercizi, concorsi per premiare i migliori chef italiani, un catalogo/vetrina con le novità dell'intero settore alimentare, e poi esaltazione di alimenti come il kamut, che invade il settore della pizzeria, e abbinamenti tra cibi e bevande. Queste e molte altre saranno le peculiarità del ricco programma di MIA, Mostra Internazionale dell'Alimentazione dedicata agli alimenti e alle tendenze per il fuori casa e alla grande distribuzione, la cui 39ª edizione si animerà da sabato 14 a martedì 17 febbraio 2009 a Rimini Fiera. La sua area espositiva propone sezioni riservate al Catering, alle Specialità Regionali, al Sandwiches&Snacks, Biocatering, Gluten Free, Logistics. E, inoltre, comprende FRIGUS, 13ª rassegna dei prodotti surgelati e delle tecnologie per il ciclo del freddo, sotto il patrocinio dell'Istituto Italiano Surgelati.

MIA si svolge in contemporanea con: 8° MSE Seafood&Processing (salone internazionale delle tecnologie e dei prodotti della pesca), 11° Pianeta Birra Beverage & Co. (esposizione internazionale di birre, bevande, snack, attrezzature e arredamenti per pub e pizzerie), Food&Beverage Logistics Forum (appuntamento dedicato alla logistica alimentare) e Oro Giallo (5° salone internazionale dell'olio extravergine di oliva).
La Mostra Internazionale dell'Alimentazione non è solo esposizione, ma anche momento di informazione e formazione: ecco dunque collaborazioni preziose come quella con la FIPE, Federazione Italiana Pubblici Esercizi Nella giornata di martedì 17 febbraio la MIA organizzerà la seconda edizione del GDO Buyers' Day, che quest'anno si concentrerà sul prodotto surgelato e che eredita il grande successo ottenuto nel febbraio scorso. La giornata, coordinata dal Prof. Daniele Tirelli presidente di Popai, prevederà anche una tavola rotonda e ruoterà intorno al concetto 'Fresco, forse freddo anzi surgelato: alla caccia di un consumatore sempre più tiepido'."Il mondo del grande freddo che a lungo ha rappresentato la modernità più avanzata - spiega Tirelli - oggi è di fronte a concorrenti agguerriti che sfruttano piuttosto le nuove "catene del fresco" e del refrigerato. Tuttavia, gli spazi per allargare i mercati e soprattutto per migliorare le tecniche di vendita sono per i prodotti surgelati ancora amplissimi, sebbene al mondo del "grande freddo" serva una scossa per aumentare la tenuta e l'efficacia delle proprie strategie. La Mia 2009 dedicherà ampi spazi e contributi di ricerca a quest'area affascinante del marketing alimentare affrontando alcune questioni che spesso sono lasciate cadere nella normale dialettica tra industria e distribuzione".La giornata affronterà i temi della multicanalità commerciale, del ruolo che surgelato e refrigerato hanno in una vera logica di category management e si farà il punto sullo stato degli umori dei consumatori. L'illustrazione dei risultati di ricerca sull'argomento sarà affidata allo stesso Daniele Tirelli, fra l'altro docente alla IULM di Milano e all'Università di Scienze Gastronomiche, che coordinerà una vivace discussione tra gli addetti ai lavori. 
La Boscolo Etoile Academy, invece, in collaborazione con Rimini Fiera, presenterà al MIA "Ad Libitum", la 2ª Etoile Professional Cooking National Cup. Il concorso intende riunire i migliori Chef per esaltare e premiare il loro impegno nella formazione che contribuisce ad incrementare la cultura professionale del comparto. La sfida è prevista nelle giornate di domenica e lunedì, davanti ad una platea da 200 posti mentre un grande schermo rimanderà le varie fasi della gara. Ogni Chef sarà invitato a preparare per 10 persone un piatto a base di un ingrediente principale uguale per tutti. Sarà poi una giuria formata da sei Chef di fama e tre giornalisti a degustare e a valutare i piatti. I criteri di valutazione saranno: la capacità organizzativa, l'utilizzo corretto degli alimenti, delle attrezzature, la pulizia nelle fasi lavorative, la professionalità dimostrata, la presentazione dell'elaborato e il gusto. Curiosità: ogni concorrente scriverà la ricetta che verrà inserita nel software Magic Chef e la scheda sarà proiettata affinché possa essere discussa tra i giurati e il pubblico presente. Commentandone l'equilibrio dei gusti, quello energetico e il food cost. Per l'occasione sarà allestito un vero e proprio mercato con alimenti freschi dove i concorrenti potranno fare la loro spesa.  La Nazionale Italiana Pizzaioli (NIP), darà come al solito spettacolo regalando una scia di profumi mediterranei inconfondibili e promuovendo l'abituale Concorso sulla BIOPIZZA e sulla pizza gluten free, dimostrando così che uno dei piatti italiani più imitati nel mondo non perde il suo inconfondibile sapore se preparato a base di ingredienti privi di glutine. Inoltre, farà la sua comparsa la pizza a base di farina di kamut, prodotto che sta diventando una vera e propria tendenza nelle pizzerie italiane. Il kamut è un cereale antichissimo, di recente reintrodotto nelle diete per il suo elevato valore nutrizionale rispetto al grano comune. Vanta, infatti, un'importante ricchezza di minerali, tra i quali il selenio, e un alto tasso protetico ed energetico. E in tema di novità, MIA per l'edizione 2009 realizzerà una Catalogo in cui segnalerà tutti i nuovi prodotti lanciati dalle aziende del settore alimentare ed esposti in Fiera. La pubblicazione da un lato sarà uno strumento utile al visitatore per individuare ed apprezzare gli ultimi lanci del mercato e, dall'altro lato, si presenterà come un'opportunità per l'espositore di comunicare in maniera più capillare la propria proposta commerciale.  L'iniziativa scaturisce dal fatto che, secondo un'indagine, "la novità" rappresenta la prima motivazione di visita di una fiera, ma spesso capita che in una moltitudine di proposte il visitatore non riesca a cogliere tutti i nuovi spunti. Ecco dunque il Catalogo dei nuovi prodotti che valorizza al meglio le innovazioni e le aziende che le propongono, aiutando il visitatore ad orientarsi .  Un'altra sperimentazione verterà sullo sforzo di far incontrare cibi e bevande presentati in fiera, allestendo momenti e luoghi in cui i prodotti vengano abbinati e si possano esaltare a vicenda con momenti di convivialità. Completeranno questa ricca cornice di appuntamenti i numerosi e programmati business meeting tra centinaia di buyer esteri provenienti da ogni parte del mondo e le Aziende del settore.